SOUVENIR DE FLORENCE

La parola  allo, Zottolo, particolarmente ciarliero.
"Un torneo nato per scherzo tra noi vicentini,  difatti ero con il Presidente a bere un caffè e mi dice: sai che la  settimana prossima c'è il torneo di Firenze? Da lì mi si è accesa la lampadina e il fatto che il 1 Novembre è festa significa avere un venerdì libero quindi...... Perché non andare a giocare?? Ovviamente per andare a giocare bisogna dapprima armistiziare un permesso viaggio con la morosa e poi organizzarsi con i compagni di viaggio. Così detto fatto Enrico, Francesco, Giuda ed io ci siamo immersi nel torneo di Firenze. il 1 Novembre e di buon' ora partiamo . Andare a Firenze sarebbero circa 3 ore d'auto, ma grazie all'efficienza dei consueti lavori di manutenzione da parte dell'autostrada ci vogliono 4 ore  ( 4 ore perché non si è viaggiati in Doblò si intende). Arriviamo a Firenze verso le 14 e andiamo a mangiare subito nel primo locale aperto che troviamo: "I Templari". Dire  che abbiamo mangiato molto è un eufemismo, ma è pur nostro dovere nutrirsi dato che ci aspetta il torneo!
Scattano le 16:30 e si ha il fatidico bianco in moto. Enrico gioca nel Torneo A mentre Francesco, Giuda ed io giochiamo nel B. Alla mia consueta e4 il mio avversario gioca c6: una Caro Kann insomma di cui dire che conosco poco è farmi un complimento. Se non che mi sono ricordato che il nostro ex Presidentissimo Enrico Timothy Testa mi aveva detto che esisteva un piano sull'attacco Panov con c5..... Pertanto senza nulla sapere proviamo a giocarlo! E' uscita una partita molto interessante e secondo Fritz giocata molto bene da ambo le parti. Nonostante tutto riesco a portare a casa il punto dopo 4 ore e mezza. Nel frattempo Francesco perde complicando una posizione, mentre Giuda e l'attuale e futuro Presidente pareggiano.
Alla sera celebriamo la nostra performance mangiando davanti al Battistero e alla Cupola  del Brunelleschi e facendo aspettare Francesco davanti  alla porta di casa......(se non ci avvisa!).
Il secondo turno inizia e siamo pronti a dare ancora battaglia. Mi trovo a giocare in prima scacchiera e sto nettamente meglio rispetto al mio avversario ma nella scelta del piano vincente sono riuscito a trovare l'unico piano perdente (l'ombra di Plucani da Salsomaggiore ci perseguita). Enrico vince, Giuda e Francesco boh.
Al pomeriggio ero contento e dico bene ora dovrò pescare e mi trovo a giocare contro un 1880 (che bella pescata). Commette un errore in apertura che dapprima riesco a sfruttare ma poi la partita si conclude con una patta nonostante avessi un pezzo in più.
Alla sera decidiamo di stare leggeri e mangiamo una pizza.
Ultimo giorno di torneo: al mattino gioco malissimo e dopo 7 mose perdo un pedone... Riesco quasi a ribaltare la partita ma poi nella foga delle combinazioni vado a perdere la donna.
Al pomeriggio non sfrutto una posizione promettente e rischio di perdere chiudendo con una patta.
Ma il momento peggiore del torneo vacanza doveva ancora venire.... SI riparte per il viaggio di ritorno e siamo in autostrada sotto la pioggia quando il navigatore ci dice 2-3 volte esondazione in corso più avanti ed eravamo in un tratto di autostrada con solo ponti. Ho rispolverato tutta la mia religiosità e pregato tanto che si sbagliasse il navigatore e la buona sorte ha voluto che fosse solo un falso allarme....
Sicuramente di Firenze ricorderò molto meglio la buona cucina rispetto alle mie partite!
P.s. ho chiuso il torneo perdendo un punto ELO..... Ma in compenso ho superato Giuda grazie al suo demerito agonistico (sono certo  che si rifarà)".

Sì, in effetti Giuda ci ha messo un po'ad entrare nel clima festoso della vacanza, attardato  da qualche patta di troppo. Il mio torneo è andato invece  meravigliosamente (non ho perso elo insomma), ma il più contento dovrebbe essere Francesco. Gli ho chiesto  "due righe" di commento, me ne ha mandate tre (" e cosa vuoi? una in più di quella che mi hai chiesto!").

"Firenze è stato un magnifico torneo, il mio gioco non era il massimo ma  tutto il resto ottimo: la compagnia, il cibo, l’alloggio e anche il torneo blitz per un po’ di divertimento. Nonostante tutto,  sono riuscito a guadagnare 24 punti con 2 vittorie, 2 patte e una sconfitta."

Per evitare conseguenze imprevedibili, Francesco non dice che, vincendo all'ultimo turno (vedi partita), ha superato Marco e Roberto nel punteggio ELO. Con il visionario ottimismo dei giovani, credo covi anche l'idea di superare fra breve il Presidente. Non succederà.

 
 
AllegatoDimensione
Image icon 2019_Firenze_4_Moschettieri_r.jpeg96.46 KB